Lavori Marzo

ESPOSIZIONE
L’inverno sta finendo; quando saremo sicuri che la temperatura non scenderà più sottozero, potremo esporre i bonsai fuori dai ripari, in posizione ben illuminata e ventilata. E’ molto importante collocare i bonsai al sole poiché in questo periodo si schiudono le gemme e si forma la nuova vegetazione, la quale sarà più robusta e proporzionata se crescerà sotto i raggi del sole di primavera.


ANNAFFIATURA
Marzo è il periodo più delicato per quanto riguarda l’annaffiatura: anche in presenza di belle giornate, la temperatura notturna può può ancora scendere sottozero, perciò, ricordiamoci di annaffiare al mattino, in modo che la sera l’acqua in eccesso sia scolata via e non geli a contatto con le radici.
Naturalmente, tutti i bonsai vanno annaffiati quando il terreno è completamente asciutto, utilizzando un annaffiatoio con soffione a fori sottili.

POTATURA
Se le nuove gemme non sono ancora rigonfie o addirittura aperte, siamo ancora in tempo per effettuare la potatura d’impostazione, con la Tronchese Concava, tagliando anche i grossi rami (ricordarsi di medicare le ferite con mastice o pasta cicatrizzante). Se invece i bonsai si sono gia “mossi” conviene limitare l’operazione a piccoli interventi di cimatura e di eliminazione dei rametti più piccoli, utilizzando la Forbice Lunga. I bonsai a fioritura precoce come Prunus, Melo, ecc. fanno eccezione alla regola e, se hanno già fiorito, vanno potati eliminando i rami superflui e diradando i fiori.


RINVASO
Per il rinvaso valgono le stesse regole della potatura: si possono rinvasare le piante che non hanno ancora vegetato, ricordando che, mentre le piante a foglia caduca si possono rinvasare cambiando tutto il substrato, alle sempreverdi va lasciato integro, almeno in parte, il pane di terra attorno alle radici, altrimenti si rischia di compromettere la ripresa vegetativa e il bonsai potrebbe seccare. E’ buona regola iniziare i rinvasi con le piante a foglia caduca, poiché di norma vegetano prima della sempreverdi, le quali in genere si possono rinvasare anche in aprile. Naturalmente, per le piante a fioritura precoce e da frutto possiamo effettuare il rinvaso come già detto per le sempreverdi, lasciando integro gran parte del pane di terra. Ricordiamoci che il rinvaso è una operazione traumatica per qualsiasi pianta, perciò rinvasiamo solo bonsai in perfetta salute (una pianta malandata potrebbe non riuscire a riprendersi dallo shock del trapianto). In ogni caso, è sempre opportuno, dopo il rinvaso, effettuare dei trattamenti settimanali con la vitamina B che aiutano il bonsai a "ripartire" con la vegetazione.


CONCIMAZIONE
Quando i bonsai iniziano ad aprire le gemme, possiamo procedere alla concimazione. Per le piante appena rinvasate, se usiamo concimi minerali o liquidi, dovremo attendere 15 giorni prima di concimare; se invece utilizziamo concimi organici a lenta cessione  possiamo somministrarli da subito. Ricordarsi che il concime va dato sul terreno umido, oppure bisogna annaffiare immediatamente per evitare di ustionare le radici.

.

TRATTAMENTI ANTIPARASSITARI
Con i primi caldi, anche i parassiti “si svegliano”, per evitare problemi conviene effettuare dei trattamenti preventivi, soprattutto sulle piante che si sono “ammalate” l’anno precedente. I trattamenti consigliabili in questo periodo sono quelli contro gli Afidi e contro l’Oidio (mal bianco) e vanno effettuati nebulizzando i bonsai ogni 10-15 giorni con insetticida I
e antioidico.